Cronaca

Jesi: maltratta la moglie e la minaccia con un martello, arrestato

La lite è stata interrotta dagli agenti di polizia. La donna è stata accompagnata al pronto soccorso, dove i medici le hanno curato le ecchimosi al volto e formulato una prognosi di otto giorni

Picchiata di fronte ai figli e minacciata con un martello. Sono dovuti intervenire gli agenti del commissariato di Jesi, diretti dal vicequestore Antonio Massara, per soccorrere la moglie di un cittadino italiano 46enne, incensurato, che si era scagliato contro la donna nel corso di un furioso litigio davanti ai figli minorenni, attorno alle 22. Gli agenti hanno anche rinvenuto un grosso martello con il quale l’uomo avrebbe anche minacciato la consorte.

La donna è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Jesi, dove i medici le hanno curato le ecchimosi al volto e formulato una prognosi di otto giorni.
Riporta il Messaggero che il 46enne, comparso davanti al giudice nella giornata di ieri, ha ammesso un solo schiaffo, dato inoltre per la prima volta, mentre secondo gli agenti ci sarebbero stati altri maltrattamenti che la moglie non ha mai avuto il coraggio di denunciare.
L’uomo è stato condannato ad anno e sei mesi ai domiciliari, che sconterà a casa del cognato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: maltratta la moglie e la minaccia con un martello, arrestato

AnconaToday è in caricamento