menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso testamento per minacciare l'erede milionario, poi la tentata estorsione: arrestata

I Carabinieri l'hanno colta in flagranza quando ha tentato di estorcere all'erede 450mila euro. La donna è stata arrestata

Una donna di 66 anni è stata arrestata dai Carabinieri di Jesi con l'accusa di tentata estorsione e appropriazione indebita. La vicenda è nata alcuni mesi fa, quando un uomo di 73 anni aveva ereditato dalla morte di un'anziana parente di 91 anni un patrimonio immobiliare del valore di alcuni milioni di euro. 

A quel punto era entrata in azione la 66enne jesina, ex dipendente pubblica, che aveva intimato all'uomo di versarle 450mila euro sul conto corrente per evitare la pubblicazione di un fantomatico testamento olografo, scritto dalla donna deceduta, con il quale l'anziana donna aveva disposto la cessione dei propri beni ad un ente benefico, fatto che logicamente avrebbe rimesso in discussione la successione dell'intero patrimonio. Ieri l'incontro tra le parti, con la sorpresa però che ad acocmpagnare la vittima dell'estorsione c'erano anche i militari di Jesi che sono intervenuti dopo che l'uomo aveva effettuato il bonifico bancario sul conto corrente della jesina. I Carabinieri hanno poi perquisito il suo appartamento trovando altri tre testamenti olografi in favore di altri individui, con una firma diversa da quella originale, che probabilmente erano dei falsi. Inoltre sempre in casa i militari hanno trovato un libretot di deposito intestato alla defunta con all'interno versati circa 600mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento