Lascito Morosetti, l'Associazione Alzheimer: «Eliminare barriere architettoniche»

Un piano a suo tempo approvato ma mai realizzato per mancanza di fondi, al fine di permettere alle persone più fragili di fruire appieno dei servizi che la città offre

Foto di repertorio

JESI - Anche la presidente dell’Associazione Alzheimer Marche, Sara Secondini, senza entrare nel merito della ricollocazione della fontana nella sua sede originaria, auspica che l’Amministrazione comunale di Jesi, approfittando del lascito del benemerito cittadino Cassio Morosetti, dia attuazione quanto prima al Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Un piano a suo tempo approvato ma mai realizzato per mancanza di fondi, al fine di permettere alle persone più fragili di fruire appieno dei servizi che la città offre, per consentire loro una vita più agevole e certamente più dignitosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento