"Un voto per il futuro", gli studenti si interrogano sul referendum costituzionale

Si è svolto sabato mattina, nell'Hotel Federico II, l'incontro organizzato dall'Associazione ImpAct, per approfondire il tema del referendum costituzionale

Le immagini dell'incontro

«Formare gli studenti attraverso progetti ed analisi rivolte alle realtà culturali italiane». E' questa la mission dell'Associazione culturale ImpAct, che sabato mattina ha organizzato "Un voto per il Futuro", incontro per far chiarezza ed approfondire il tema della riforma costituzionale promossa dal Governo. L'Associazione, nata pochi mesi fa, dall'idea di tre ex studenti del Liceo Scientifico e Classico di Jesi, ha organizzato un evento per chiarire, in un confronto su due livelli (politico e giuridico), il tema del referendum costituzionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'idea molto interessante, premiata con una forte partecipazione. A favore del No sono stati invitati l'On. Andrea Cecconi, capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle ed il Prof. Antonio di Stasi. Mentre per il Si hanno partecipato l'espondente del Pd l'On. Emanuele Lodolini ed il giurista Dott. Simone Calzolaio. A moderare gli interventi il Dott. Matteo Bianucci. All'evento è stato presente anche il Dott. Federico Pieri, EU Careers Ambassador, che a fine dibattito, ha presentato agli studenti alcuni progetti dell'Unione Europea.«Abbiamo sentito l'esigenza da parte di alcuni studenti di avere maggiore informazione riguardo il referendum costituzionale - affermano gli organizzatori dell'evento - per questo si è deciso di organizzare l'incontro per dare la possibilità di intervenire in prima persona e dare agli studenti l'opportunità di avere delucidazioni e chiarimenti direttamente con gli esponenti politici». Questo progetto, come affermano i responsabili, è inserito in una più ampia visione di riqualificazione dello scenario culturale locale. «L'Associazione prenderà parte - concludono gli organizzatori - ad iniziative culturali di riqualificazione, per il miglioramento professionale e sociale del mondo studentesco».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento