Jesi, i vandali tornano a colpire: ancora a fuoco un bidone della differenziata

E' successo nella notte tra sabato e domenica quando è andato a fuoco un bidone della raccolta differenziata. L'allarme è scattato intorno alle cinque. Sul posto i vigili del fuoco ed una pattuglia dei carabinieri

JESI - Altro caso di bidone della raccolta differenziata bruciato nella notte. E' successo tra sabato e domenica, in via Garibaldi nei pressi di un tabacchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'allarme è scattato intorno alle 5. E' stato il titolare dell'esercizio a spegnere le fiamme con l'ausilio di un estintore. Sul posto sono subito giunti i vigili del fuoco di Jesi oltre ad una pattuglia dei carabinieri. Subito avviate le indagini, visto che nell'ultimo periodo in città si sono verificati altri casi analoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento