Domenica 20 novembre si inaugura il murale di via San Giuseppe

Dalla crasi tra i due elementi (Aesis e Chromo) nasce Chromaesis, un progetto di arte urbana teso a riscoprire un luogo emblematico della città

"Clio, musa e Storia della Poesia", foto Facebook

Domenica 20 Novembre alle ore 12.00, in via San Giuseppe 2, verrà inaugurato il murale di Federico Zenobi, realizzato nell'ambito di “Chromaesis - Musei e paesaggi culturali”. Chroamesis, come noto, è un progetto culturale multidisciplinare ideato dal Servizio Polo Culturale del Comune di Jesi nell'ambito del tema internazionale  “Musei e Paesaggi Culturali” che affonda le sue radici nell'idea che il museo italiano non avrebbe ragion d'esistere senza il territorio in cui esso nasce e si sviluppa; per cui i contenitori culturali cittadini si rivolgono verso l'esterno e diventano il luogo di conoscenza, coscienza e interpretazione del paesaggio “culturale” che li circonda.

Il progetto Chromaesis, iniziato a maggio 2016, ha previsto una serie di interventi artistici o meglio azioni ideate in collaborazione con le varie associazioni locali volte alla conoscenza e riscoperta del quartiere San Giuseppe. La prospettiva di azione, in linea con lo spessore multietnico e multiculturale della zona, si fonda su un denominatore che è il colore, chromo in greco. Dalla crasi tra i due elementi (Aesis e Chromo) nasce Chromaesis, un progetto di arte urbana teso a riscoprire un luogo emblematico della città, in cui il deposito lasciato dalla storia, ovvero i notevoli resti archeologici di età romana e l'essere poi stato un antico borgo popolare e operaio, si innesta nella nuova realtà multietnica e globalizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'artista Federico Zenobi, in collaborazione con Corrado Caimmi e Nicola Canarecci, sviluppando gli stimoli e le proposte venute dall'ascolto dei residenti della zona, ha realizzato un murale ispirandosi a Clio, musa della storia e della poesia epica, raffigurata nel piano nobile di Palazzo Pianetti, sede della Pinacoteca Civica. Il murale è stato realizzato anche grazie alla Caparol, alla ditta Pittura Edile Goffi e alla Nacanco, che hanno reso possibile e continueranno a farlo una collaborazione tra ente pubblico e privato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento