Jesi, da lunedì in funzione le fontane pubbliche di acqua liscia e gasata

Saranno infatti inaugurate lunedì prossimo a Jesi le nuove fontane tecnologiche da cui l'acqua zampilla - novità assoluta - sia naturale sia gasata. Questa l'iniziativa del Comune

La fontana torna alle origini: non solo arredo urbano, ma pubblica e di concreta e quotidiana utilità. Saranno infatti inaugurate lunedì prossimo a Jesi le nuove fontane tecnologiche da cui l'acqua zampilla - novità assoluta - sia naturale sia gasata. È l'iniziativa che il Comune ha inteso dedicare ad uno dei simboli stessi della vita, bene primario sulla cui gestione si gioca il futuro stesso dell'umanità, permettendo ai cittadini di approvvigionarsi ad un prezzo molto contenuto di acqua microfiltrata, utilizzando contenitori portati da casa. 
Un'idea per promuovere la qualità e la sicurezza dell'acqua pubblica e per ridurre il consumo e lo smaltimento delle bottiglie di plastica, ma che consente anche di ridurre le emissioni inquinanti dovute al trasporto dell'acqua in bottiglia.

Tre le fontane subito attive: una a Porta Valle, una nell'area verde degli impianti sportivi di via Tabano, una al quartiere ex Smia. La quarta sarà invece presto in funzione alla fornace, sotto il parco del Ventaglio. Erogheranno tutte acqua microfiltrata sia naturale, sia gasata, sempre gradevolmente fresca. Sono gestite da ProAcqua, società che si era aggiudicata la relativa gara.
L'acqua sarà disponibile ad un costo molto limitato, appena 5 centesimi di euro al litro, pagabile attraverso apposite carte ricaricabili in vendita presso edicole, tabaccherie e bar che si convenzioneranno. Chiunque potrà farne utilizzo, portando da casa proprie bottiglie o contenitori che riempiranno di volta in volta e dunque senza vuoti a perdere.  

In base alle stime effettuate da ProAcqua nelle città in cui ha realizzato simili impianti, ogni fontana installata eroga una media di 45 mila litri d’acqua l'anno, permettendo un risparmio di smaltimento di 30 mila bottiglie di Pet, l’immissione in atmosfera di 250 chili di anidride carbonica per la produzione delle suddette bottiglie ed altri 1150 chili per la loro movimentazione.
Il battesimo ufficiale delle fontane si terrà lunedì alle ore 11 presso l'impianto installato a Porta Valle, alla presenza del sindaco Massimo Bacci e di alcune classi delle primarie dell'Istituto Comprensivo Federico II. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento