menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arresto cardiaco dopo uno scontro di gioco, 13enne salvato da una mamma

Il giovane è rovinato a terra, perdendo i sensi. Provvidenziale l'intervento di una mamma che lo ha rianimato utilizzando un massaggio cardiaco

JESI - Cade a terra esanime, dopo essersi scontrato con un avversario. Attimi di paura domenica mattina, al campo sportivo della Junior Jesina. Sul rettangolo di gioco c'erano i ragazzi delle giovanili di Jesina e Senigallia. Un normale scontro di gioco, poi un 13enne rimane a terra esanime: è in arresto cardiaco. A salvarlo una mamma di un suo compagno di squadra, che in quel momento stava osservando il match di suo figlio. La donna, operatrice socio sanitaria, non ci ha pensato un attimo, correndo in campo per praticargli il massaggio cardiaco. Poi si è fatta dare un defibrillatore. Per fortuna il cuore del giovane calciatore aveva già ripreso a battere e non è stato necessario defibrillare. Sul posto è intervenuta l'automedica ed un'ambulanza, che ha trasportato il 13enne al "Carlo Urbani". Ora sta bene ed è fuori pericolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento