rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Jesi

Fuori dalla fabbrica con un chilo di marijuana: il pusher "ingegnoso" tradito dalla sua insofferenza

I poliziotti lo hanno intercettato proprio mentre si stava avviando alla vettura che aveva un doppiofondo

JESI - Nascondeva undici involucri di marijuana in un doppiofondo inserito nel paraurti anteriore della sua auto. Così un 32enne italiano è stato arrestato per spaccio dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona in un’operazione svolta in collaborazione con il Commissariato di Jesi. L’uomo, con precedenti per droga, è stato intercettato dagli agenti vicino alla fabbrica dove lavora a Jesi. Proprio qui vicino aveva l’auto imbottita di stupefacente. 

WhatsApp Image 2022-04-19 at 13.04.21-2I poliziotti lo hanno intercettato proprio mentre si stava avviando alla vettura. A tradirlo la sua insofferenza. Dalla perquisizione è emerso il singolare nascondiglio. All’interno di un artigianale doppiofondo realizzato nel paraurti anteriore dell’auto, con accesso dal passaruote, hanno trovato grossi involucri di diversa forma e peso (circa 1 etto l’uno) di marijuana, complessivamente del peso di un chilo.

IL VIDEO DEL NASCONDIGLIO

Oltre alla droga i poliziotti hanno trovato in casa anche sostanza da taglio e materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente confermando la fiorente attività di spaccio avviata. Visti i gravi indizi di colpevolezza, su disposizione del sostituto procuratore di turno, l’indagato è stato portato in carcere a Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Quello di ieri è il quinto arresto dall’inizio dell’anno. Parole di soddisfazione dalla questura dorica per l'operazione antidroga: «L'arresto operato nelle ultime dai poliziotti della Questura di Ancona, è la dimostrazione della continua ed incessante attività di repressione del fenomeno dello spaccio posta in essere nella provincia nel campo del contrasto allo spaccio di stupefacenti. Nel contesto operativo gli agenti hanno assicurato alla giustizia uno spacciatore trovato con un chilo di marijuana nascosto in un vano appositamente ricavato nel paraurti di una potente autovettura. Nel 2020 l'attività della Squadra Mobile ha permesso di sequestrare e togliere dal mercato 21 chili di droga e, nel 2021, quasi 20 chili, oltre al sequestro di somme pari a 56.000 euro (nel 2021) e 38.000 euro (nel 2020)».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori dalla fabbrica con un chilo di marijuana: il pusher "ingegnoso" tradito dalla sua insofferenza

AnconaToday è in caricamento