Cronaca

Jesi: botte ai genitori per farsi dare i soldi, disoccupato in manette

È stato arrestato dagli agenti del commissariato di Jesi un operaio trentenne di Monsano rimasto senza lavoro, che vessava i genitori con continue richieste di denaro, arrivando anche a picchiarli per farselo dare

È stato arrestato ieri dagli agenti del commissariato di Jesi un operaio trentenne di Monsano rimasto senza lavoro, V. M., che ha vessato per diverso tempo i genitori con continue richieste di denaro, arrivando anche a picchiarli per farselo dare.

Dopo i primi episodi, accaduti a giugno, il padre si era rivolto alla polizia, ma non aveva sporto denuncia formale. Il perdurare degli atteggiamenti aggressivi del figlio lo ha spinto a rivolgersi di nuovo al 113. Il 30enne è ora in carcere con le accuse di estorsione, minacce, violenze e percosse.

Fonte: ANSA
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: botte ai genitori per farsi dare i soldi, disoccupato in manette

AnconaToday è in caricamento