menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesi, calci e pugni ad una barista perchè non ha l'accendino: donna in ospedale

L'uomo ha prima chiesto l'accendino alla donna, poi dopo aver ricevuto un no come risposta l'ha improvvisamente aggredita, gettandola a terra. In aiuto della barista sono intervenuti i clienti del bar

JESI - Chiede l'accendino ad una barista e poi l'aggredisce prendendola a calci e pugni. E' questo quanto successo nella mattinata di ieri, nella zona della stazione degli autobus. L'uomo le si è avvicinato chiedendole un accendino. La donna non fumando gli ha detto di no, facendo scatenare la rabbia dell'uomo. Prima l'ha colpita con calci e pugni e poi l'ha gettata a terra, continuando ad infierire su di lei. Per fortuna alcuni clienti del bar hanno sentito le urla della vittima e sono usciti ad aiutarla. L'uomo, un profugo nigeriano, da poco in città, è stato portato in caserma per essere identificato. Per la donna invece è stato necessario il trasporto in ospedale, dove è stata medicata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento