Emergenza Covid-19, Urbinati: «Proteggere i nostri pescatori e il loro lavoro»

«La situazione che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria è difficile, per tutti noi. Anche per i pescatori»

Tutelare i pescatori della Marineria di San Benedetto del Tronto. È questo l’appello del consigliere regionale di Italia Viva Fabio Urbinati. «La situazione che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria è difficile, per tutti noi. Anche per i pescatori. A San Benedetto del Tronto - spiega Urbinati - tra i pescatori regna incertezza e preoccupazione per quello che accadrà nei prossimi mesi. C’è ansia per il futuro lavorativo. Per quello che accadrà a loro e alle loro famiglie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ieri - prosegue il consigliere - ho contattato il ministro delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova. Mi ha rassicurato che, all’interno del decreto che verrà emanato nelle prossime ore, il governo inserirà provvedimenti volti a tutelare anche la categoria dei pescatori. Nello svolgere il loro lavoro in mare, non hanno possibilità di mantenere le distanze di sicurezza che il governo raccomanda per evitare i contagi. Anche nelle imbarcazioni più grandi lo spazio è ristretto e quindi potrebbe essere facile la trasmissione del coronavirus». Prima di tutto dobbiamo tutelare la sicurezza e la salute di tutti lavoratori del mare. Noi chiediamo che le imprese impegnate nel settore della pesca possano beneficiare di tutte le misure che saranno inserite nel nuovo decreto. «Per questo – sottolinea Urbinati - chiedo all’amministrazione del Comune di San Benedetto del Tronto se abbia pensato a chiudere anche l’attività del mercato ittico all’ingrosso. Alcuni mercati sono già stati chiusi grazie all’ordinanza emessa ieri, ma non questo. Spero vivamente che vengano presi provvedimenti al più presto perché una città come San Benedetto del Tronto non può non tutelare coloro che sono i motori e l’anima di uno dei suoi settori produttivi più importanti della nostra città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento