menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Istituti penitenziari, Nobili ai candidati: «Alla presidenza della Regione se ne facciano carico»

Appello del Garante dopo l’avvio dell’ulteriore azione di monitoraggio, iniziata con le visite a marino del Tronto di Ascoli Piceno e Barcaglione di Ancona

MARCHE - Un appello ai candidati alla presidenza della Regione Marche affinchè non vengano trascurate le problematiche relative al sistema penitenziario. E’ quello che lancia il Garante dei diritti, Andrea Nobili, che proprio in questi giorni sta effettuando nuovi sopralluoghi presso gli istituti marchigiani. Alla luce di quanto emerso dopo le visite a Marino del Tronto di Ascoli Piceno e Barcaglione di Ancona, Nobili ha ritenuto opportuno chiedere nuovamente la convocazione dell’Osservatorio regionale della sanità penitenziaria, sia per affrontare le questioni legate alla gestione dell’emergenza Covid – 19, sia per fare il punto sugli interventi da effettuare per le altre patologie, soprattutto di ordine psicologico e psichiatrico, che interessano direttamente diversi detenuti. In primo piano anche la necessità di effettuare visite specialistiche.

“Una situazione – sottolinea il Garante –  che abbiamo evidenziato in diverse occasioni e che oggi necessita di azioni coordinate e incisive per attivare nuovi piani di prevenzione ed affrontare le criticità. Ritengo che vada garantita una compiuta tutela del diritto alla salute dei detenuti e che la questione carceraria, con tutte le problematiche ad essa collegate, debba rientrare nei programmi di chi si appresta a governare la Regione Marche”. Dietro richiesta di Nobili, l’Osservatorio tornerà a riunirsi nei prossimi giorni per fare il punto della situazione. Intanto proseguono i sopralluoghi del Garante nei sei istituti penitenziari marchigiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento