Cronaca

Marche, secondo l'Istat nel 2012 tra le regioni con meno rapine

L'Italia, con un valore di 105,2 rapine per 100 mila abitanti si colloca nel 2012 - ultimo anno disponibile - appena al di sopra della media del complesso dei 28 paesi dell'Ue. Le Marche al 15esimo posto a livello regionale

L’Italia, con un valore di 105,2 rapine per 100 mila abitanti (in sede di confronti europei sono conteggiati nelle rapine anche i furti con strappo), si colloca nel 2012 - ultimo anno disponibile – appena al di sopra della media del complesso dei 28 paesi dell’Ue (che è pari a 103,6 rapine per 100 mila residenti, avendo incluso nel novero la Croazia anche se il suo ingresso è avvenuto successivamente), preceduta di poco dal Regno Unito.

REGIONI. La ripartizione con il maggior numero di rapine è il Mezzogiorno (93,9 rapine per 100 mila abitanti), il cui dato è influenzato dal livello particolarmente elevato della Campania (173,3 rapine per 100 mila abitanti), seguita a grande distanza dalla Sicilia, che con 91,4 è la seconda nella graduatoria regionale. Le Marche si piazzano al 15° posto, con "solo" 26.5 rapine per 100mila abitanti. Meglio della nostra Regione solo Bolzano (25.9), il Friuli Venezia Giulia (20.2), Trento (19.5), il Molise (16.2), la Basilicata (10.6) e la Valle d'Aosta con 9.4 rapine per 100mila abitanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, secondo l'Istat nel 2012 tra le regioni con meno rapine

AnconaToday è in caricamento