menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Arrivano i primi ispettori alle revisioni delle Marche

Si tratta di figure previste nella Direttiva europea 2014/45 per le revisioni di veicoli superiori a 3,5 tonnellate, nate grazie al 1' corso organizzato sul territorio da Confartigianato e Regione

Nascono in regione i primi ispettori alla revisione, figure previste nella Direttiva europea 2014/45. A darne notizia è Luca Bocchino, responsabile Confartigianato autoriparazione Ancona-Pesaro Urbino, al termine del 1° corso della Regione Marche per responsabili tecnici delle revisioni, che vogliono accedere alla qualifica di ispettori per revisioni di veicoli superiori a 3,5 tonnellate. Il 2 dicembre prossimo è prevista la partenza della 2° edizione, in versione tutta digital.

«La nascita della figura dell’Ispettore alla revisione è un elemento di assoluta novità – ha detto Bocchino – perché questa figura è molto più qualificante rispetto all’addetto alle revisioni: nelle operazioni di controllo su auto e veicoli con massa maggiore alle 3,5 tonnellate il suo lavoro sarà sinonimo di garanzia, serietà e professionalità. Proprio per questo motivo, la formazione di accesso è completamente differente rispetto al passato». Il corso, di 50 ore e tra i più recenti autorizzati dalla Regione, è stato organizzato da Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro Urbino e da Sinca, ente accreditato di Confartigianato specializzato in formazione, ambiente e sicurezza. Permetterà di offrire servizi migliori ai tanti trasportatori che non dovranno più attendere le sessioni autorizzate ma potranno, come nel caso di auto e moto, effettuare liberamente la revisione del mezzo. Dunque sono 14 i nuovi responsabili tecnici di officine meccaniche specializzate in Mezzi Pesanti (10 della Provincia di Ancona e 4 della Provincia di Pesaro-Urbino, già in possesso della qualifica di Responsabile Tecnico mezzi leggeri), che potranno ora accedere agli esami finali che la Motorizzazione delle Marche dovrà organizzare a breve. «Siamo stati i primi nelle Marche e tra i primi in Italia - prosegue Luca Bocchino - ad aver garantito in così poco tempo il completamento del 1° corso, confermando la capacità di Confartigianato di rispondere tempestivamente alle esigenze di molti autoriparatori sia di Ancona, sia di Pesaro che, anche a causa del Covid-19, hanno dovuto modificare le strategie aziendali implementando nuovi servizi».

«E' un gioco di squadra tra noi autoriparatori Confartigianato - aggiunge Gianluca Guidi, Presidente Confartigianato Autoriparazione Ancona-Pesaro Urbino – la Regione e la Motorizzazione. Confartigianato ci permette di fare rete e offrire agli utenti servizi sempre migliori. Un ringraziamento va anche ai formatori che Luca Bocchino, Papa e Cartesio Team per la parte tecnica». Già pronta a partire, il 2 dicembre, la seconda edizione del corso, tutta online, per cui sono arrivate molte adesioni, e che si concluderà nel mese di Gennaio 2021. Ecco intanto i nominativi delle imprese che avranno i prossimi Ispettori Mezzi Pesanti: F.lli Morichi di Ancona, Lombardi & Moroni di Ancona, Campanelli, Grilli, Moretti di Falconara, Puntogomme Contini di Falconara, Mandolini di Senigallia, Tecnorevisioni Auto e Moto di Rosora. Centro Diesel di Fano, Quadrifoglio Service di Pesaro, Francesconi di Sassoferrato, Autofficina Vigoni di Jesi, Autofficina Tecnomotor di Jesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuole chiuse in tutta la città: il sindaco firma l'ordinanza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento