Ipofisi, un team di specialisti per migliorare diagnosi e cura: una settimana di incontri

Ipofisando è la settimana dedicata all'ipofisi, in cui si potranno prenotare visite specialistiche gratuite ai pazienti ma anche corsi multidisciplinari rivolti a medici specialisti

Da sinistra Gabriele Polonara, Fabio Benni, Riccardo Antonio Ricciuti, Michele Caporossi e Giorgio Arnaldi

Diagnosticare tumori o più in generale malattie che riguardano l’ipofisi (ghiandola endocrina situata alla base del cranio) è come muoversi in una giungla di sintomi, per cui è necessario individuare la patologia ed effettuare i giusti controlli per prevenire anche gravi ripercussioni sul paziente. Ecco perché agli Ospedali Riuniti di Ancona è nato un nuovo team di specialisti impegnati a livello regionale nel migliorare l’efficacia e l’efficienza della diagnosi di malattie che riguardano appunto l’ipofisi, oltre a perseguire un’opera di sensibilizzazione sul tema. In prima linea ci sono il neuroradiologo Gabriele Polonara, il neurochirurgo Riccardo Antonio Ricciuti e l’endocrinologo Giorgio Arnaldi, che stamattina, in una conferenza stampa alla presenza del direttore generale Michele Caporossi, hanno lanciato "Ipofisando": la settimana dedicata all’ipofisi dal 5 al 10 giugno, in cui si potranno prenotare visite specialistiche gratuite e multidisciplinari ai poliambulatori al piano 0 dell’ospedale di Torrette. Visite dedicate a pazienti con il sospetto di malattie all’ipofisi diagnosticate dal medico curante o per chi vuole semplicemente un secondo parere. Non solo incontri dedicati ai pazienti, ai loro familiari e alle associazioni sanitarie con team, mercoledì 7 giugno dalle 15 alle 19 nell’aula Sandro Totti. Ma anche corsi multidisciplinari rivolti a medici specialisti venerdì 9 giugno dalle 14 alle 19 nell’aula Sandro Totti e sabato 10 giugno dalle 8,30 alle 15 all’Ego Hotel di Ancona. (Programma Ipofisando).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque l’Ipofisi rappresenta una vera e propria sfida alle conoscenze scientifiche e alle strutture operative della biomedicina e dei servizi sanitari. Di qui la necessità di una stretta collaborazione tra le principali specializzazioni coinvolte, appunto l’endocrinologia, la neurochirurgia, la neuroradiologia, la radioterapia, l’internista e la medicina generale. L’obiettivo è quello di promuovere la condivisione di percorsi diagnostici per rafforzare la collaborazione scientifica nel campo della medicina. «Vogliamo fare opera di sensibilizzazione e prevenzione sull’ipofisi che è la centralina del nostro sistema endocrino e laddove non funziona è necessario fare diagnosi puntuali- ha detto il dg Caporossi - Vogliamo far conoscere il nostro team che è compatto e lavora già con un ottimo spirito di squadra». L’ipofisi è una parte importantissima ha spiegato il dott. Giorgio Arnaldi spiegando come da quella dipendano molte ghiandole del nostro corpo: la tiroide, le gonadi, da essa dipende la fertilità maschile e le capacità di allattamento della madre, come la concentrazione urinaria». Un sintomo? «L’abbassamento della concentrazione di sodio, ma nel 20% dell’intera popolazione ricoverata si riscontra questo dato. Noi dobbiamo essere capaci di capire dove si nasconda il tumore ipofisario, che è operabile». 
 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento