Cronaca

Piazza Vesalio accanto allo Iom: donati pasti e mascherine

«Iom mantiene il proprio impegno ma in questo momento c'è bisogno del supporto di tutti»

JESI - Solidarietà da Piazza Vesalio per Iom Jesi e Vallesina. Donazioni a sostegno dell'associazione che si occupa di assistenza e cura di malati oncologici sul territorio sono arrivate dal supermercato Coal dei fratelli Alessandro e Stefano Fiore e dall'impresa funebre David Icof. Il primo si è fatto carico di tutti i pasti consumati in questi ultimi mesi dal personale operativo Iom impegnato in ospedale mentre il secondo ha offerto in dono 200 mascherine sanitarie.

Parole di gratitudine dalla onlus jesina che, nonostante l'emergenza sanitaria in corso, sta continuando ad erogare i propri servizi senza abbandonare nessuno: «Piazza Vesalio è accanto allo Iom – dichiara la presidente  Anna Quaglieri -. Grazie a chi, nonostante il momento difficile, ci dimostra la propria vicinanza. Ci auguriamo che anche la filiale Ubi Banca voglia esprimerci la stessa solidarietà contribuendo con una donazione a favore delle nostre attività». Qualsiasi aiuto è infatti importante per l'associazione che, in questo periodo, resta operativa sul territorio nonostante la scarsità di donazioni. Lo puntualizza anche il direttore responsabile Maria Luisa Quaglieri: «Entrambe le iniziative sono stata gradite. Apprezziamo il gesto di chi offre un sostegno alla nostra realtà, costantemente a lavoro per garantire assistenza a tutte le persone che ne hanno bisogno. Manteniamo il nostro impegno anche se abbiamo bisogno del supporto e dell'appoggio di tutti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Vesalio accanto allo Iom: donati pasti e mascherine

AnconaToday è in caricamento