rotate-mobile
Cronaca Senigallia

Tamponato da una bici muore dopo un mese e mezzo: 26enne indagata per omicidio stradale

L’incidente risale al 20 settembre scorso. A perdere la vita Gino Angeloni, 83 anni

SENIGALLIA -  Era impegnata in un allenamento per una gara di Triathlon quando in bicicletta aveva tamponato un anziano di 83 anni. Dopo un mese e mezzo di ospedale l’anziano è morto. La ciclista, una 26enne di Corinaldo, è indagata per omicidio stradale. A perdere la vita Gino Angeloni, di Montemarciano. L’incidente risale al 20 settembre scorso ed era avvenuto lungo la statale Adriatica, a Marzocca. Un punto non molto distante da dove il 19 novembre scorso è stata investita Sigrid Tschope, l’81enne tedesca travolta, trascinata e trovata poi morta a sette chilometri di distanza. Angeloni era in bicicletta, diretto a Senigallia a fare degli acquisti, quando è stato tamponato dalla 26enne. Un urto violentissimo. L’anziano era stato sbalzato sull’asfalto perdendo i sensi. In gravi condizioni era stato portato all’ospedale di Torrette. Solo qualche graffio la ciclista. Angeloni è morto il 10 novembre scorso, all’hospice di Chiaravalle, dove era stato poi trasferito. Sull’incidente aveva proceduto la polizia stradale. Informata la Procura è stata indagato la 26enne ciclista che lo aveva investito. Un atto dovuto a sua garanzia. I familiari di Angeloni, la moglie e i figli, si sono rivolti all’avvocato Ruggero Tomasi e in caso di processo si costituiranno parti civili. Nessuna autopsia sull’anziano che è stato già tumulato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponato da una bici muore dopo un mese e mezzo: 26enne indagata per omicidio stradale

AnconaToday è in caricamento