menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporti sanitari: raggiunta intesa con Cri, Misericordie e Pubbliche assistenze

L'accordo disciplina i criteri per lo svolgimento del trasporto sanitario, i conguagli e le remunerazioni, sulla base dell'evoluzione normativa europea che ha disposto nuove procedure di affidamento. Mezzolani: "Ora aspettiamo l'Anpas"

Croce Rossa Italiana, Misericordie e Marche Pubbliche Assistenze hanno siglato l’accordo con la Regione per l’affidamento dei servizi di trasporto sanitari. La Giunta regionale ha pronta la delibera per ratificare l’intesa. Nella seduta odierna ha deciso comunque di posticipare l’approvazione di alcuni giorni, in attesa di conoscere la  posizione dell’Anpas, che al momento non ha ancora sottoscritto il documento.

“Auspichiamo che da parte dell’Anpas venga l’adesione, per chiudere la vertenza in atto, attraverso un accordo che già trova la condivisione delle altre associazioni coinvolte”, afferma l’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani.
L’accordo, secondo Palazzo Raffaello, disciplina i criteri per lo svolgimento del trasporto sanitario, i conguagli e le remunerazioni, sulla base dell’evoluzione normativa europea che ha disposto nuove procedure di affidamento.

“In questi mesi abbiamo svolto diverse riunioni con tutti gli interlocutori coinvolti – ricorda l’assessore – Il 27 dicembre 2013 è stata approvata uno schema di accordo che riprendeva i contenuti dell’intesa del 19 febbraio 2013 (allora firmata anche dall’Anpas), con l’esclusione di un allegato. Il 29 gennaio scorso è stato sottoscritto un secondo addendum sulle assegnazione delle risorse, non siglato solo dall’Anpas. A questo punto la Giunta regionale è pronta a recepire l’intesa nell’arco di pochi giorni, con l’auspicio che possa essere deliberata anche con l’adesione dell’Anpas”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento