menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine: Canon Sei

Immagine: Canon Sei

Tazza d'Oro: "Per far tornare a splendere la città serve riqualificazione"

Flavio Zoppi: "Corso Mazzini è molto più vivo rispetto alla parte alta di corso Garibaldi. Il mercato è una strada di forte passaggio ma serve riqualificazione. Quando riaprirà il Metropolitan la città tornerà a splendere"

Sono ormai passati quasi due mesi da quando la Tazza d'Oro ha lasciato la storica sede del bar in corso Garibaldi per trasferirsi nella nuova location di corso Mazzini. Flavio Zoppi, titolare insieme a Stefano Zoppi, tira un primo bilancio e fa alcune considerazioni sul centro città.

«Corso Mazzini ha tutte le caratteristiche per competere con corso Garibaldi. La situazione è buona, il mercato aiuta. Se fosse più qualificato potrebbe competere tranquillamente. Corso Mazzini è sicuramente più vivo della parte alta di corso Garibaldi, ormai da anni quasi desertificato e lo dimostrano tutti i negozi che stanno chiudendo».

Tazza Oro-2Il nuovo bar, più ampio e moderno, attira molte persone. Oltre agli habitués si sono aggiunti anche gli operatori del mercato e i loro clienti. «Qui la situazione è migliorata, il mercato è una strada di forte passeggio. Il colpo di grazia a Corso Garibaldi lo ha dato la chiusura dell'Ex Metropolitan, risalente agli anni '90. Quando sarà riaperto farà ripartire il centro, sarà il volano per tutta la città- commenta Flavio Zoppi-. Senza attrattive Ancona si è un po' imbruttita. Se riqualificheranno come hanno detto piazza Cavour, piazza Pertini, il Metropolitan allora si richiameranno le persone in centro. Servono eventi, contenitori culturali, gallerie di negozi» Anni fa quindi, la città era più viva proprio per l'effetto che contenitori come il Metropolitan proponevano. Ora tutto questo è venuto meno.

«Ce ne sarebbero molti altri di palazzi da riqualificare come l'ex palazzo dell'Enel, l'ex Savoia, l'ex Stracca e l'ex Fermi. Ci si potrebbero creare appartamenti perché sono poche le persone che abitano in centro. Infatti quando chiudono gli uffici le vie si spopolano».

Un altro problema per il titolare della Tazza d'Oro è il degrado. Gli edifici abbandonati non fanno altro che richiamare altro degrado e da lì nascono poi episodi di microcriminalità. «La parola chiave è riqualificazione. Riqualificare la città per farla tornare a splendere e renderla appetibile».

Foto: Canon Sei

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento