Senigallia: arrivano 21 telecamere per incrementare la sicurezza

La città si appresta ad affrontare la bella stagione, periodo particolarmente critico per i crimini in riviera: 21 nuove telecamere saranno installate nei punti caldi della città e collegate con la stazione dei Vigili Urbani

Senigallia rafforza la sicurezza. Mentre dalla Questura di Ancona è arrivato il via libera per l’assunzione di cinque vigili estivi e un assunto a tempo indeterminato, la città della spiaggia di velluto si appresta ad affrontare la bella stagione (periodo particolarmente critico per i crimini in riviera): 21 nuove telecamere di videosorveglianza saranno installate nei punti caldi della città e collegate con la stazione dei Vigili Urbani.

A riportare la notizia è il quotidiano 60019, che ricostruisce le fasi dell’operazione “Mille occhi sulla città”, partita ormai due anni fa: il 14 marzo sono state attivate 4 videocamere, mentre in questi giorni si stanno svolgendo le prove tecniche per i 9 teleobiettivi in zona Cesanella, i 4 nel campus scolastico e quello dell’ospedale. A breve altre 5 camere saranno accese sui bus del trasporto pubblico, e verranno attivate anche quelle interne alla stazione.

I cittadini di Senigallia non si sentono affatto disturbati da questa irruzione nella loro privacy in stile “Grande Fratello”, anzi, apprezzano l’incremento della sicurezza, o almeno di quella percepita. E un intervento del genere sarebbe anche gradito dagli anconetani, che le telecamere – ad esempio in zone problematiche come Piazza Rosselli – le chiedono da tempo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento