Cronaca

Camerano: scontro a fuoco tra due malviventi e Carabinieri, in manette un 20enne

Arrestato un giovane di 20 anni per essere fuggito dai Carabinieri dopo che questi erano intervenuti per controllare un comportamento sospetto la scorsa notte. Ci sarebbe un complice in fuga, che stanno cercando

Sparatoria nella notte a Camerano quando i Carabinieri della compagnia di Osimo, diretti dal Comandante Raffaele Conforti, si sono lanciati prima in un inseguimento e poi in uno scontro a fuoco con due malviventi che fuggivano a bordo di una Audi lungo la strada statale 16 Adriatica. Alla fine i militari sono riusciti ad arrestare V.C., del 1993 originario di Foggia, ma domiciliato a Mondolfo, celibe, manovale e pregiudicato. Su di lui grava ora l'accusa di tentato omicidio e danneggiamento aggravato ai danni degli abitacoli dei carabinieri. Ma il ragazzo di origine foggiana non era solo. Tutt'ora infatti i Carabinieri sono operativi sul territorio per cercare di stanare il compagno, che è anch'esso pregiudicato e da ritenersi armato e pericoloso.

Tutto è successo ieri sera alle ore 2:00 circa, quando l'Audi dei due uomini si stava aggirando in maniera sospetta per le vie di Castelfidardo. Talmente sospetto l'atteggiamento che alcuni cittadini hanno chiamato i carabinieri che hanno effettuato un controllo. Quando i militari hanno intercettato l'Audi, questa si è data alla fuga. Un vero e proprio inseguimento che è precipitato in uno scontro a fuoco quando l'Audi è arrivata in un vicolo cieco nel comune di Camerano. Spari da entrambe le parti. L'Audi ha sgommato in retromarcia e ha ripreso la fuga. Una fuga che stavolta è durata poco perchè l'auto è stata speronata dai carabinieri fino a bloccarla davanti al supermercato Coal di Camerano.

I due malviventi hanno proseguito la loro fuga a piedi lungo le campagne anconetane. Forze dell'ordine alla ricerca dei due pregiudicati armati. Chi cercava a piedi nelle campgne, chi perlustrava le strade ed è stato anche messo in piedi un posto di blocco per chiudere la provinciale Sirolo-Senigallia. Moltissime le unità impegnate: carabinieri di Offagna, Camerano e Brecce Bianche, tutti agli ordini del capitano Raffaele Conforti. In supporto anche i Vigili del Fuoco per illuminare le zone buie del territorio. Una ricerca a tappeto che alla fine ha portato a pizzicare V.C., nascosto nella fitta vegetazione del canale che fiancheggi la direttissima del Conero.

Avvisato il pm Paolo Gubinelli, che ha disposto il trasferimento di V. C. nel carcere di Montacuto. Ora l'uomo dovrà rispondere dell'accaduto di fronte ad un giudice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano: scontro a fuoco tra due malviventi e Carabinieri, in manette un 20enne

AnconaToday è in caricamento