Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Serra de’ Conti: il torrente si tinge di nero, interviene il NOE

Una sostanza nera e maleodorante ha invaso ieri mattina il torrente Caffarelli, minacciando il fiume Misa. La responsabilità sarebbe di un'azienda del posto, che usava un tombino nascosto per disfarsi dei liquami

L’allarme è scattato ieri mattina: i Carabinieri del NOE di Ancona hanno ricevuto segnalazione di una sostanza oleosa di colore nero e maleodorante che stava espandendosi vistosamente sulla superficie delle acque del torrente Caffarelli.

Comune di Senigallia, Protezione Civile, una ditta specializzata nel settore ambientale e le altre autorità competenti hanno subito approntato un piano di emergenza per arginare il fenomeno e soprattutto scongiurare il danneggiamento del vicino fiume Misa, che avrebbe portato conseguenze ben più dannose per l’ambiente (e la salute delle persone).

Nel frattempo gli uomini del NOE, coadiuvati dall’ARPAM, hanno perlustrato a fondo l’area per rintracciare l’origine dell’inquinamento, individuata in una ditta che produce materiale per ferramenta, situata nella zona industriale di Serra De’ Conti.
Una perquisizione degli ambienti dell’azienda ha permesso ai militari di scoprire un tombino, occultato da alcuni oggetti, all’interno del quale è stata trovata una sostanza oleosa del tutto simile a quella trovata nel torrente Caffarelli. Una sostanza tracciante usata dai Carabinieri ha permesso senza ombra di dubbio di ricostruire il percorso della sostanza inquinante dall’azienda stessa sino al corso d’acqua inquinato.

Il rappresentante legale dell’impresa di Serra De’ Conti è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per attività di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi, immissione di rifiuti nelle acque sotterranee e getto pericoloso di cose: l’uomo rischia una pena sino a due anni di arresto e 26.000 euro di ammenda.

L’intero impianto di scarico aziendale è stato sequestrato e la situazione igienica e sanitaria ora è sotto controllo.
















 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serra de’ Conti: il torrente si tinge di nero, interviene il NOE

AnconaToday è in caricamento