Innovazione e Formazione, la Bora di Moie diventa un caso nazionale

L’Amministratore delegato Mauro Barchiesi è stato invitato a presentare la case history della sua azienda in un’iniziativa organizzata da Fapi a Bologna

MAIOLATI – Oltre 3.100 ore di formazione sviluppate grazie al fondo Fapi, fondo interprofessionale per la formazione continua nelle piccole e medie imprese, per essere un’eccellenza italiana. L’azienda Bora di Moie di Maiolati Spontini che aderisce a Confapi Ancona svolge attività di progettazione, fabbricazione e manutenzione di stampi, oltre allo stampaggio di componenti in metallo per i settori automotive ed elettrodomestico. Ha chiuso il 2017 con 20 milioni di euro di fatturato e 140 dipendenti.

L’Amministratore delegato Mauro Barchiesi è stato invitato a presentare la case history della sua azienda in un’iniziativa organizzata da Fapi a Bologna dal titolo “Coltivare il Talento Fapi 4.0”, che ha visto la partecipazione di importanti opinion leader, imprenditori e operatori del settore in arrivo da tutta Italia. “Per arrivare all’Industria 4.0 occorre formare i lavoratori delle imprese, specie delle piccole e medie, attraverso una formazione innovativa, continua, di qualità e legata all’attuale domanda del mercato, una formazione 4.0 – ha detto Barchiesi – approfittando al contempo delle opportunità offerte dal fondo Fapi,”. “La globalizzazione e la cosiddetta quarta rivoluzione industriale impongono sfide epocali alle PMI che rappresentano il 98% delle imprese italiane e impiegano oltre il 55% dei lavoratori - ha sottolineato Barchiesi - e sono quindi necessari continui investimenti in innovazione sul piano produttivo, organizzativo e delle risorse umane che devono avere al centro la qualità del lavoro. È perciò necessario che il patrimonio di competenze delle PMI accumulato negli anni si adegui alle nuove esigenze, così come richiede e incentiva a fare il piano nazionale Industria 4.0 con le dotazioni tecnologiche, e venga trasmesso alle nuove generazioni di lavoratori. Nella Confapi di Ancona abbiamo trovato competenza ed assistenza per creare il percorso formativo a noi più adatto” – ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento