Operaio ustionato da una bombola di ossigeno, ennesimo infortunio al porto

Un 48enne è rimasto ferito alle braccia e al collo, soccorso dal 118 e dalla Croce Gialla

foto d'archivio

Ancora un infortunio al porto di Ancona, dopo la tragica morte di Luca Rizzeri, l'agente marittimo di 34 anni ucciso dalla frustata della cima di una nave, il 10 giugno scorso.

Stavolta l'allarme è scattato in via Vanoni, nell’area portuale. Un operaio di 48 anni è rimasto ustionato a seguito della fuoriuscita di ossigeno da una bombola che stava riempendo. Le cause sono ancora in corso di valutazione. E’ accaduto alla Sol Spa. La fiammata improvvisa ha investito in pieno l’uomo, che è stato raggiunto alle braccia e anche al collo. Sul posto è intervenuto il 118 con la Croce Gialla che ha soccorso l’operaio e l’ha trasportato all’ospedale di Torrette con un codice di media gravità.  

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Detenzione di armi, obblighi e scadenze della nuova legge: cosa si deve fare

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Francesco Facchinetti in riviera con "La vacanza perfetta": quando e come vedere la sfida in tv

I più letti della settimana

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La moglie non lo vede rientrare, marito trovato morto a casa di un amico

  • Spranga di ferro in faccia, una frustata micidiale: operaio in prognosi riservata

  • Tragedia in vacanza, bambina muore ad appena sei mesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento