rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Inflazione, il Codacons stila la lista delle regioni dove la vita costa di più: le Marche tra le meno colpite

La media nazionale si attesta all’11,8% di inflazione. Le Marche si fermano all’11,2%. Si stima un aumento della spesa media di 3.229 euro a famiglia residente

ANCONA - Il caro vita si fa sentire. Gli aumenti si registrano su tutte le voci di spesa. A pesare maggiormente sono sicuramente le utenze energetiche. Ma anche i rincari sulle materie prime e su tutti i beni di prima necessità non rendono la vita facile alle famiglie. Dunque, l’inflazione c’è. E porterà nei nuclei familiari marchigiani un aumento della spesa media di 3.229 euro. Nonostante ciò le Marche registrano un’inflazione dell’11,2% su una media nazionale dell’11,8%. Sulla base dei dati definitivi diffusi dall’Istat, il Codacons ha stilato la classifica delle regioni dove i prezzi al dettaglio a novembre hanno registrato gli aumenti più pesanti. Un incremento quello dei listini che ha effetti diversi sulle famiglie, a seconda della regione di residenza. La spesa annua per consumi dei nuclei residenti, infatti, è fortemente diversificata sul territorio, con le famiglie del nord che spendono di più rispetto a quelle che vivono nel Mezzogiorno. Nel ranking nazionale le Marche si posizionano tra le regioni dove l’inflazione ha toccato vette meno importanti. Basti pensare che nel podio delle meno colpite c’è al primo posto la Valle d’Aosta (8,7%), la Basilicata (9,1%) e il Lazio (10,9%). Tra le peggiori: Sardegna (13,6%), Liguria (13,7%) e fanalino di coda la Sicilia con il 14,3% di inflazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inflazione, il Codacons stila la lista delle regioni dove la vita costa di più: le Marche tra le meno colpite

AnconaToday è in caricamento