Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Brecce Bianche, infarto sul posto di lavoro: muore un operaio

L'intervento della Croce Gialla gli aveva ridato speranza dopo un massaggio cardiaco sul posto. Ma per l'uomo non c'è stato niente da fare. Una volta arrivato all'ospedale il cuore aveva di nuovo smesso di battere

Via Sacco e Vanzetti

Si accascia davanti i colleghi di lavoro e poi muore. A perdere la vita è stato un uomo della Macedonia: Kasam Jashari, 52 anni, operaio in una ditta di che ha la propria sede in via Sacco e Vanzetti. L’allarme è scattato poco prima delle 16:00, quando l’uomo stava serenamente parlando con i suoi colleghi. Ad un tratto il dolore al petto, poi è caduto a terra. Aveva perso i sensi. Molto probabilmente il macedone è stato colpito da un inferto che non gli ha dato alcuna possibilità. 

Solo l’intervento della Croce Gialla di Ancona, tentando il tutto per tutto, ha rianimato l’uomo per poi lanciarsi nella corsa disperata verso il pronto soccorso di Torrette. Ma per l’uomo non c’è stato niente da fare. Una volta arrivato all’ospedale, il cuore aveva di nuovo smesso di battere. «Stava parlando con noi poi si è accasciato a terra» ha raccontato uno dei dipendenti della ditta che, in quegli attimi, era lì con lui. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brecce Bianche, infarto sul posto di lavoro: muore un operaio

AnconaToday è in caricamento