Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Pontelungo, infarto dopo l'attività fisica: salvato col defibrillatore della palestra

Quando sono arrivati gli operatori della Croce Rossa di Ancona, hanno potuto usare il defibrillatore in dotazione alla palestra, già stato predisposto sul corpo dell'uomo che pochi minuti prima era crollato a terra per un infarto

La palestra Conero Wellness

Colto da un infarto dopo l'attività fisica in palestra, viene salvato dal pronto intervento di un istruttore prima e dagli operatori della Croce Rossa poi. Proprio questi ultimi hanno potuto utilizzare il defibrillatore della palestra, già posizionato sul corpo della vittima. E' successo tutto questa mattina al centro sportivo Eschilo di Pontelungo. Vittima un 63enne di Ancona che aveva trascorso le ultime ore dedicandole al fitness. Prima aveva nuotato in piscina, poi si era rilassato nel bagno turco. Quando stava rientrando negli spogliatoi ha avuto un malore ed è crollato a terra. Momenti di panico perché l'uomo non dava segni di coscienza. Immediata la chiamata al 118. E per fortuna che il personale della palestra non solo è dotato di defibrillatore, ma è anche formato per la pratica delle più basilari tecniche di pronto soccorso, come prescrive la stessa legge. Infatti il primo a soccorrere il 63enne è stato uno dei personal trainer che, insieme ad un medico, ha effettuato un massaggio cardiaco e posto in posizione il defibrillatore della struttura sportiva. 

Comunque in meno di 4 minuti l'ambulanza è arrivata sul posto. Ci sono voluti pochi secondi per capire come ci fossero le condizioni idonee per defibrillare e così i volontari della Croce Rossa hanno potuto procedere. Dopo le scariche elettriche, l'uomo si è ripreso ed è stato accompagnato al Pronto Soccorso di Torrette per esami specifici. Tanta paura al centro sportivo di Pontelungo, ma alla fine la macchina dei soccorsi ha funzionato, salvando la vita al 63enne. Questo anche grazie alla presenza di un defibrillatore ad uso della palestra e alla norme che impongono il corso di primo soccorso ad almneo un dipendente per ogni reparto della strutture sportive. In questo modo c'è sempre qualcuno pronto a prestare un primissimo soccorso, in attesa delle competenze specifiche del perosnale della ambulanze. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontelungo, infarto dopo l'attività fisica: salvato col defibrillatore della palestra

AnconaToday è in caricamento