Incontriamoci tra le righe, i traguardi diventano realtà

Come mettersi in gioco per realizzare i propri obiettivi? E’ questo il tema attorno al quale si sono confrontati giornalisti, filosofi, artisti, atleti, imprenditori e registi

Un momento della serata

«Siamo come le aquile e abbiamo il dovere di dare al mondo il meglio di noi». E’ questo il messaggio lanciato dalla scrittrice Maria Lampa a “Incontriamoci tra le righe”, l’evento artistico, culturale e sociale, giunto alla sua decima edizione e tenutosi oggi (21 ottobre) al Klass Hotel di Castelfidardo. La conquista personale è stato il tema attorno al quale si sono confrontati giornalisti, filosofi, artisti, atleti, imprenditori, musicisti e registi. Un dibattito proficuo che, attraverso la contaminazione tra vari linguaggi artistici, ha posto l’accento sul sacrificio, sull’impegno, sul lavoro costante, sul coraggio e sulla determinazione, quali valori determinanti per conseguire i propri traguardi personali. Un tema centrale nell’esistenza di ogni persona, dal momento che è proprio la possibilità di realizzare un obiettivo a rendere la vita appassionante e appagante. «Dobbiamo avere sane e alte ambizioni - ha spiegato l’organizzatrice Maria Lampa, la quale ha ricordato che - la conquista è alla base di ogni successo».

Non il solito convegno, ma una giornata «festa, condivisione e arricchimento, in un clima amichevole che da sempre ci caratterizza e che è apprezzato dalle numerose persone che ogni anno giungono da fuori regione – ha sottolineato l’organizzatrice e ideatrice Maria Lampa - Il traguardo della decima edizione è frutto di una conquista graduale, passo dopo passo, anno dopo anno, resa possibile grazie anche al contributo di moltissime persone che hanno messo competenza, esperienza e tanto cuore per arrivare fin qui. Ognuno crea la propria fortuna, i successi non piovono dal cielo, ma si conquistano gradualmente». Un tema, quello della conquista e realizzazione personale, che si è configurato quale stimolo ad un impegno quotidiano, che possa condurre al superamento di ostacoli e difficoltà, per approdare alla realizzazione del proprio traguardo. Che sia esso un diploma, una laurea, un ruolo sociale, una casa, la conquista della stima e della considerazione personale. Insomma l’imperativo è sempre uno: occorre impegnarsi con determinazione, sacrificio, costanza, ma anche fiducia, senza aspettarsi o pretendere che gli altri possano regalare quanto si desidera.

La conquista di ogni singola tappa, che porta ad avvicinarsi al proprio obiettivo, è già un successo che regala una sana e autentica soddisfazione, oltre alla carica per superare i successivi traguardi. Un percorso dove la positività e l’ottimismo giocano un ruolo chiave, conferendo forza e fiducia nelle proprie capacità. E’ questo il messaggio di chi ‘ce l’ha fatta’. La giornalista e scrittrice Asmae Dachan e l’imprenditrice Armanda Moriconi hanno sottolineato il tema della conquista personale in chiave femminile, un ambito nel quale ancora tante battaglie devono essere compiute per raggiungere una fattiva parità fra donna e uomo. Le campionesse mondiali Laura Marzocchini (pattinaggio artistico) e Veronica Papa (salto elastico), oltre all’affermato regista - autore televisivo - cantautore Mattia Toccaceli, hanno raccontato la loro storia, per testimoniare come sia possibile raggiungere i traguardi e vincere, grazie all’impegno e al sacrificio. La giornata è stata allietata da diversi momenti musicali: il maestro Marco Santini si è esibito in un ensemble di archi, che ha spaziato dal repertorio classico a brani da lui stesso composti, mentre il cantautore osimano Silvano Staffolani e il musicista Lorenzo Cantori hanno portato un repertorio di brani popolari.

Numerosi gli artisti che hanno esposto le loro opere: i pittori Aurelio Alabardi, Giuseppe Donghi , Giorgio Toccaceli e Palma Pellegrini. Presenti il disegnatore a china Gualtiero Biagi, lo scultore Nazareno Rocchetti e l’esperto di architettura artistica Giorgio Rocchegiani, con le sue sculture realizzate con i fiammiferi. Per le immagini sono intervenuti il reporter Franco Luchetti e la fotografa Onorina Lorenzetti. L’evento è stato anche l’occasione per tanti autori di genere letterario di farsi conoscere esponendo i loro libri in una cornice ricca di contaminazioni artistiche e culturali.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Castelfidardo e dalla locale Pro Loco, dal Comune di Ancona,

dalla Provincia di Ancona, dal Parco del Conero ed è stata sostenuta da numerose aziende ed enti: la

Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche, Somipress, Italtorniti,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zannini, Taddei Bruno & C., Sige, Staffolani Roger e Christian snc, Segni e Suoni ed Elisabetta Luna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento