Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Falconara Marittima

In concessione gratuita grazie alla ciclabile, il futuro incerto dell'ex garage Fanesi

Per l'incompiuta in centro città il Demanio ipotizza il bando per dare immobili pubblici a canone zero lungo il progetto europeo di Ciclovia Adriatica

Il futuro dell'ex Garage Fanesi legato al successo della Ciclovia Adriatica. È la scommessa su un'ipotesi l'ultima prospettiva che si ha di recuperare l'incompiuta di proprietà comunale che si affaccia su via Bixio, abbandonata al suo destino dopo il sogno di trasformare quello che un tempo era un garage privato nel teatro cittadino. Piano portato avanti dal sindaco Giancarlo Carletti, poi affossato dal successore Riccardo Recanatini e ora, dal 2008, vero e proprio cruccio dell'amministrazione guidata da Goffredo Brandoni. Dell'assessore Matteo Astolfi, soprattutto. Il titolare dei Lavori Pubblici, in questi anni, le ha provate davvero tutte. Aste, modifiche del prg per ampliare le destinazioni d'uso. Niente. L'ex garage, complice anche la crisi economica che ha colpito in particolar modo l'edilizia, è rimasto un bubbone di cemento abbondonato. L'ultima iniziativa è stata quella di contattare l'Agenzia del Demanio per far acquisire l'immobile dalla Cdp Immobiliare, partecipata statale della Cassa Depositi e Prestiti che ha il compito di valorizzare il patrimonio pubblico attraverso partnership con i privati, o dalla Invimit (analoga del Ministero delle Finanze). Picche in entrambi i casi. Il Demanio ha però prospettato per il Fanesi l'inserimento tra i beni del bando "Valore Paese – Cammini e Percorsi".

Di che si tratta? Il bando offre la possibilità ai privati di avere in concessione gratuita per 9 anni immobili dello Stato inutilizzati: case cantoniere, torri, ex caselli ferroviari, eccetera situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il Demanio non fa riferimento alla discussa ciclabile del centro – che pur parte proprio da davanti l'ex garage - ma al progetto europeo di Ciclovia Adriatica, 1300 chilometri di pista da realizzare dalla Puglia al Friuli Venezia Giulia. Il Comune dovrà compilare un modulo di adesione per il bando 2018. A quel punto il Fanesi entrerà in un circuito di promozione nazionale. Al momento sono pochissimi gli esempi. Per la Provincia di Ancona c'è la sola Casa Nappi, a Loreto. La quale, con o senza ciclabile, ha comunque uno suo appeal commerciale data la vicinanza con la Basilica, calamita del turismo religioso. Per Falconara è diverso. Anche perché la concessione è legata a progetti di valorizzazione coerenti con il Bando. Insomma. prima che qualche privato (possono partecipare aziende, associazioni, cooperative) ne immagini l'utilità e ci investa, ci deve essere anche la Ciclovia. Scenario parecchio lontano nel tempo. Concreto, appunto, come la scommessa su un'ipotesi. L'unica strada che però, al momento, sembra percorribile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In concessione gratuita grazie alla ciclabile, il futuro incerto dell'ex garage Fanesi

AnconaToday è in caricamento