Soccorrere i disabili negli incidenti stradali, ecco il minibus a 9 posti

Il mezzo, un Renault Master del valore di 60mila euro, è stato acquistato dal Comune grazie a un contributo di 36mila euro del Dipartimento di Protezione civile nazionale

Il mezzo

A Falconara arriva un minibus a nove posti per soccorrere i disabili in caso di incidente rilevante e per permettere al gruppo comunale di Protezione civile di svolgere interventi a servizio della comunità. Il mezzo, un Renault Master del valore di 60mila euro, è stato acquistato dal Comune grazie a un contributo di 36mila euro del Dipartimento di Protezione civile nazionale. Può trasportare fino a nove persone e, in caso di necessità, alcuni sedili possono essere smontati per accogliere quattro persone in carrozzina ed eventuali accompagnatori.

E’ infatti attrezzato con un sollevatore con pedana per favorire il trasporto di persone disabili. La consegna è avvenuta nel pomeriggio di ieri, mercoledì 16 settembre: il pulmino è stato ritirato Mauro Malatesta, presidente del gruppo comunale di Protezione civile e da un volontario, accolti dall’assessore alla Protezione civile nella sede di via della Tecnica. Il mezzo permetterà di trasportare le persone più fragili in caso di evacuazione e, al di fuori degli scenari di incidenti rilevanti, potrà essere utilizzato dai volontari della Protezione civile di Falconara, che nel periodo più critico dell’emergenza sanitaria sono stati impegnati su più fronti al servizio di tutti i cittadini. Il gruppo comunale falconarese si è occupato di consegna di farmaci e pasti a domicilio, di distribuzione delle mascherine, della raccolta della spesa solidale donata all’interno dei supermercati e della distribuzione dei generi alimentari alle famiglie. L’impegno dei volontari prosegue in questi giorni con i servizi di assistenza fuori dalle scuole e nelle fermate più affollate degli scuolabus e si intensificherà con le elezioni di domenica e lunedì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già da ieri il gruppo comunale di Protezione civile di Falconara sta girando per la zona del centro e per il quartiere di Case Unrra per avvisare i residenti dello spostamento delle sezioni elettorali della ex scuola Marconi e della scuola Giulio Cesare, attraverso la diffusione di volantini e di un messaggio con gli altoparlanti automontati. Durante l’apertura dei seggi i volontari saranno presenti per contribuire al rispetto delle regole anticontagio, dall’uso della mascherina al rispetto del distanziamento. «Sono tanti i servizi di pubblica utilità – è il commento dell’assessore – che i nostri volontari stanno garantendo nella nostra città e in altri territori, tanto da essere chiamati anche dai referenti provinciali della Protezione civile per altri supporti. Ringrazio la squadra di Falconara ed esprimo profonda riconoscenza per lo straordinario impegno che il gruppo dedica al servizio del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Salvini imbarazza Acquaroli e lo brucia sulla giunta delle Marche: Ancona a mani vuote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento