Schianto contro il palo nella notte, gli avevano tagliato la strada: caccia al pirata

L’altra auto non si è fermata e ora i carabinieri cercano il pirata della strada, responsabile di aver provocato l’incidente

L'auto finita fuori strada

Era stato trovato ubriaco dopo aver avuto un incidente stradale mentre era al volante della sua auto, con dentro anche la compagna e la figlia di 4 anni, entrambe finite all’ospedale per accertamenti. Non era in condizioni di guidare perché, stando ai risultati dell’etilometro lui, un boliviano di 33 anni, aveva nel sangue un tasso di alcol 4 volte superiore al limite massimo. Ma l’incidente stradale di sabato notte non è avvenuto per colpa sua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infatti sono sempre stati i militari dorici a ricostruire la dinamica dell’incidente. Stando ai fatti, il boliviano stava percorrendo via del Consorzio a Falconara quando, ad un tratto, un’auto gli ha tagliato la strada e così il 33enne, per evitare l’impatto, ha sterzato, finendo fuori strada e contro un palo della luce. L’altra auto non si è fermata e ora i carabinieri cercano il pirata della strada, responsabile di aver provocato l’incidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento