rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Incidenti stradali Sirolo

Incidente a Santo Stefano, morto un giovane chef: Francesco aveva solo 20 anni

Per Francesco non c'è stato nulla da fare, troppo violento l'impatto con una Fiat 500 che da Spoleto procedeva in direzione Foligno

Tragedia la notte di Santo Stefano lungo la Flaminia, poco prima dello svincolo per Eggi. Il drammatico bilancio è di due morti e un ferito. Un ventunenne di Ancona, Francesco Tridenti,  insieme a David Vitale, un coetaneo ventenne orginario di Foggia, viaggiavano a bordo di una mini Cooper proveniente da Foligno quando, per cause ancora al vaglio dei carabinieri di Spoleto, il mezzo ha perso il controllo e si è intraversato, invadendo la corsia opposta.

Il ragazzo anconetano è Francesco Tridenti, giovane chef di Sirolo, che stava andando a Roma con il suo amico per frequentare un corso di cucina. Il ragazzo lavorava a Sirolo insieme a suo padre Giorgio, titolare della locanda Rocco. Per Francesco non c'è stato nulla da fare, troppo violento l'impatto con una Fiat 500 che da Spoleto procedeva in direzione Foligno. I due ventunenni sono morti durante il trasporto in ospedale. Il conducente della Fiat ha riportato lievissime contusioni, mentre il passeggero, una donna di 48 anni, è stata trasportata in ospedale, ma non è in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per estrarre i due giovani dalle lamiere e le ambulanze del 118. 

Una tragedia che ha spezzato due giovani vite,  in zona - da quanto si apprende - per motivi di lavoro. Saranno tutti gli accertamenti del caso, coordinati dai carabinieri di Spoleto, a stabilire l'esatta dinamica della tragedia e a dare risposte al dolore di due famiglie. 

L'ARTICOLO DI PERUGIATODAY

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Santo Stefano, morto un giovane chef: Francesco aveva solo 20 anni

AnconaToday è in caricamento