Sedicenne ferito nello schianto all'incrocio, il Comune: «Colpa di un'imprudenza»

L'Amministrazione smentisce che l'incidente sia stato causato dalla mancata sincronizzazione del semaforo

Il grave incidente in viale del Lavoro

L’incidente di questa mattina (giovedì 13 giugno) all’incrocio tra viale del Lavoro e via San Giuseppe, in cui è rimasto seriamente ferito un giovane centauro, sarebbe stato causato da un’imprudenza di uno dei due veicoli coinvolti, che ha attraversato l’intersezione quando non poteva, e non dalla mancata sincronizzazione del semaforo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A precisarlo è il Comune di Jesi, al netto degli accertamenti in corso da parte della Polizia locale sulla dinamica dello schianto tra una Fiat Panda e una moto 125 condotta da un 16enne, trasportato all'ospedale di Torrette in eliambulanza. «Dunque il sinistro non dovrebbe essere stato causato dal mancato funzionamento della lanterna rossa nella palina semaforica di via San Giuseppe», sottolinea l’Amministrazione comunale che si dice «pienamente consapevole dell’urgenza di ripristinare la piena funzionalità dell’impianto ed ha già provveduto ad ordinare il materiale necessario per ripristinare il guasto. Così come accaduto per il semaforo all’incrocio con via San Francesco e via Paladini, si tratta di materiale di non facile reperibilità, pertanto anche in questo caso saranno necessari alcuni giorni per averlo a disposizione e incaricare i tecnici di effettuare l’intervento. Per raccomandare la massima prudenza ai conducenti dei veicoli che provengono da via San Giuseppe - aggiunge la nota del Comune - sarà fin da subito posta una ulteriore segnaletica, fermo restando che quella fin ora utilizzata ha contribuito a generare una ulteriore prudenza e attenzione nell’attraversare l’incrocio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento