Il frontale è così violento che un'auto si ribalta, due automobilisti in ospedale

Per cause ancora da chiarire due auto si sono scontrate frontalmente tra di loro. Un impatto violentissimo che ha fatto ribaltare uno dei due veicoli

Le due auto dopo lo schianto

FABRIANO - Incidente stradale questa mattina intorno alle 6 sulla strada provinciale Montecucco, in direzione Sassoferrato, all'altezza di Camaiano. Per cause ancora da chiarire due auto, una Fiat Punto celeste ed una Renault Twingo nera, si sono scontrate frontalmente tra di loro. Un impatto violentissimo che ha fatto ribaltare uno dei due veicoli. Sul posto i vigili del fuoco ed i sanitari del 118 che hanno trasportato i due feriti all'ospedale di Fabriano. Poi la zona è stata messa in sicurezza e ripristinata la viabilità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • CRN, consegnato al suo armatore il nuovo mega yacht da 62 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento