Conero: spunta il cinghiale sulla strada, doppio investimento

L'incidente stradale è avvenuto appena fuori del quartiere di Pietralacroce. L'animale - dal peso di 140 kg - è morto sul colpo, mentre sono usciti fortunatamente illesi i conducenti delle due vetture

Spunta il cinghiale sulla provinciale del Conero e viene investito da due auto: l’incidente stradale è avvenuto ieri, attorno alle 8 e 30, appena fuori del quartiere di Pietralacroce. L’animale – dal peso di 140 kg – è morto sul colpo, mentre sono usciti fortunatamente illesi i conducenti delle due vetture. A riportare la notizia è il Messaggero.

Quando l’animale è sbucato sulla carreggiata è stato travolto dalla prima auto – una Land Rover guidata da Isabella Tarsetti, 41 anni, al cui fianco sedeva il marito, Claudio Roscioni – che lo ha colpito lateralmente, scaraventandolo sulla corsia opposta sulla quale procedeva una Opel Corsa condotta da un cittadino fidardense di 78 anni, che ha impattato con il grosso ungulato facendolo finire sul cofano dell’auto.

Sul luogo dell’incidente, oltre agli attori sanitari e delle forze dell’ordine che sempre accorrono in caso di sinistro, anche un perito dell’Ente Parco del Conero, che ha effettuato i rilievi necessari a determinare la velocità delle auto (sulla corsia della Opel, secondo quanto riportato, c’’era un segno di frenata di 15 metri) e un mezzo apposito giunto per caricare l’animale ed impedire che venisse trafugato e macellato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento