menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ponte crollato in A14

Ponte crollato in A14

Il ponte crollato era da sopraelevare, il cantiere era partito il 28 febbraio

Nell'ambito del lavori della terza corsia il cavalcavia andava alzato rispetto al piano stradale. Per questo Autostrade per l'Italia aveva chiesto alla Provincia un'ordinanza di chiusura della viabilità

Secondo Autostrade per l'Italia il crollo del cavalcavia costato la vita a due automobilisti in transito sulla A14 è avvenuto a causa del "cedimento di una struttura provvisoria posizionata a sostegno di un cavalcavia". I lavori di corso riguardavano il sopraelevamento del ponte rispetto al piano stradale nell'ambito del più ampio progetto della terza corsia autostradale. Per questo Autostrade per l'Italia, proprietaria del cavalcavia, aveva chiesto alla Provincia di Ancona, ente titolare del resto della strada, di bloccare la viabilità per consentire il cantiere.

L'ordinanza era stata emessa lo scorso 28 febbraio. «Quanto successo sulla A14 è gravissimo. Fatti del genere non devono accadere, vanno subito accertate le responsabilità. Esprimo il mio più sentito cordoglio alle famiglie delle vittime e la mia vicinanza ai feriti» è il commento del presidente del consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento