menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Zucchini

Giacomo Zucchini

Schianto con la moto, il 21enne è morto davanti agli amici

Giacomo Zucchini, operaio di Porto Recanati, ha perso la vita domenica mattina, mentre girava con gli amici in sella alla sua Yamaha

Doveva essere una gita con gli amici, per festeggiare una splendida giornata di sole. Una gita fuori porta come tante, a bordo della sua Yamaha XJ6, acquistata circa un anno e mezzo fa. In un attimo invece, quei sorrisi spensierati nei volti baciati dal sole, si sono trasformati in urla e pianti, dalla felicità alla disperazione. Il tutto ad un chilometro dal bivio del Poggio, una strada maledetta che ha distrutto in pochi secondi i sogni di Giacomo Zucchini. 

L'operaio, 21enne di Porto Recanati, ha sbandato improvvisamente, finendo contro il guardrail. Un impatto violento, con il corpo che è stato sbalzato fuori dalla carreggiata ed è finito sull'erba. Con lui due amici, Mirko e Massimiliano, che hanno visto la scena, intuendo subito la gravità della situazione. Inutile il tentativo di rianimarlo da parte di un medico, che passando nella zona si è fermato cercando di salvare una vita, troppo giovane per essere spezzata. Da Torrette si è alzata l'eliambulanza, mentre sul posto sono intervenute le ambulanze della Croce Gialla di Camerano ed il 118, oltre ai vigili del fuoco e la Polstrada di Senigallia. Per Giacomo era troppo tardi. Sotto choc i due compagni: Massimiliano era dietro e per evitarlo è scivolato, ferendosi lievemente; Mirko invece era davanti e sentito il rumore dello schianto ha inchiodato bruscamente. «Ero a venti metri da lui - ha raccontato in lacrime Massimiliano Giattini - per evitarlo sono caduto anche io. Forse è stato tradito da un sasso o dall'asfalto» Ancora poco chiare quindi le cause che avrebbero provocato la scivolata fatale. Sul fatto sta indagando la Polizia Stradale che per ora ha escluso un contatto fra i tre mezzi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento