Urta e manda all'ospedale un centauro, il pirata si auto-denuncia ai carabinieri

E' un 31enne che era scappato dopo aver provocato l'incidente sulla Statale 16: patente ritirata, dovrà rispondere di omissione di soccorso, fuga e lesioni personali

La scena dell'incidente

Si è presentato spontaneamente ai carabinieri per auto-denunciarsi il pirata della strada che ieri pomeriggio ha centrato una moto e mandato all’ospedale un centauro, senza fermarsi, lungo la Statale 16 nel territorio di Osimo Stazione.

Si tratta di un 31enne italiano che, alla guida di una Fiat Grande Punto, verso le 16,30 percorreva la statale Adriatica in direzione Ancona e, per cause in corso di accertamento, ha investito la moto Kawasaki guidata da un 37enne che stava immettendosi in via dell’Industria, di fronte al Mc Donald’s, e poi è scappato. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo, a seguito della segnalazione pervenuta al 112, sono subito intervenuti e hanno proceduto ai rilievi, constatando la fuga dell’autore dell’incidente e avviando le ricerche.

Stamattina il 31enne, messo alle strette, si è presentato alla Compagnia Osimo e ha riconosciuto le proprie responsabilità: è stato denunciato per omissione di soccorso, fuga da incidente e lesioni personali colpose. Inoltre, gli è stata ritirata la patente

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento