Tremendo schianto in moto, muore centauro: pochi giorni fa aveva perso la sorella

David Panni, chef di 51 anni, stava andando al lavoro. Una tragedia nella tragedia: la famiglia era già stata colpita da un lutto terribile

Foto di repertorio

CORINALDO - Ancora sangue sulle strade del Senigalliese, dopo l’incidente in cui, la settimana scorsa, è morto Mario Chiappetti a 53 anni, sulla Sp2 in zona San Silvestro. Ieri pomeriggio a Corinaldo ha perso la vita un senigalliese di 51 anni, David Panni, finito con la sua moto contro un’auto. E’ una tragedia nella tragedia: una decina di giorni fa il centauro aveva perso la sorella Debora, imprenditrice balneare stroncata da un male a 47 anni. Il destino è stato maligno anche con David che, prima di andare al lavoro, era passato a salutare l’anziana madre, come faceva ogni giorno. Attorno alle 17 in via Nevola si è scontrato con una Citroen C3 guidata da un’osimana di 40 anni, rimasta ferita in modo lieve. Un frontale spaventoso: la moto si è spezzata in due e per David non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo. I soccorritori del 118, intervenuti con l’eliambulanza, hanno potuto soltanto constatare il decesso. I carabinieri di Senigallia sono al lavoro per ricostruire la dinamica dello schianto fatale. David, che ha lavorato come chef in vari locali, lascia una figlia. La salma per ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa che vengano definite le cause dell’incidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento