Il mezzo dei rifiuti si sfrena, sfondata la recinzione di un appartamento

Sul posto la polizia locale ed i vigili del fuoco. L'intervento è durato un paio d'ore e poi il mezzo è stato recuperato

Polizia e vigili del fuoco sul posto

Un mezzo dei rifiuti della ditta Astea si è improvvisamente sfrenato ed ha sfondato la recinzione di un appartamento. E' questo quanto successo sabato mattina, poco dopo le 11.30, in via San Biagio ad Osimo. Per fortuna nessun condomino si trovava nella zona ed il mezzo non ha provocato feriti. Sul posto la polizia locale ed i vigili del fuoco che dopo un paio d'ore sono riusciti a recuperare il veicolo e riportarlo in strada. Disagi anche per gli automobilisti per tutta la durata dell'intervento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento