Incidenti stradali Falconara Marittima

«Prima un aperitivo e poi una birra, non li ho proprio visti»

Assistito dall’avvocato difensore Umberto Bianchelli, l’indagato, incensurato a cui molti anni fa era stata sospesa la patente di guida, ha risposto alle domande del Gip Carlo Cimini

«Sono uscito dal lavoro e ho fatto un aperitivo con i colleghi in zona porto, ho bevuto una birra, poi ho accompagnato a casa un collega a Castelferretti dove ho bevuto un’altra birra e poi, mentre tornavo verso Ancona, è successo il fatto. Ma io non li ho proprio visti». E’ questa la versione dell’operaio 47enne che lunedì sera ha investito e ucciso Enrico Orlandini, l’ex commerciante che, con un gesto disperato, è riuscito a salvare la vita alla moglie, la quale ha poi avuto un battibecco con l’operaio. 

Assistito dall’avvocato difensore Umberto Bianchelli, l’indagato, incensurato a cui molti anni fa era stata sospesa la patente di guida, ha risposto alle domande del Gip Carlo Cimini. Il giudice alla fine dell’interrogatorio, ha convalidato l’arresto per omicidio stradale aggravato confermando la misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari, con il permesso di spostarsi solo ed esclusivamente per andare e tornare dal luogo di lavoro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Prima un aperitivo e poi una birra, non li ho proprio visti»

AnconaToday è in caricamento