Tamponamento davanti l'Asur, donna ferita e trasportata in ospedale

Le cause sono ancora in fase di accertamento. Sul posto gli operatori del 118 che l'hanno trasportata in ospedale

Una donna di 48 anni, originaria del Perù, è rimasta coinvolta oggi pomeriggio in un tamponamento in via Guerri, davanti l'Asur di Jesi. Non sono ancora chiare le cause che hanno portato le due auto, una Toyota ed una Ford, a scontrarsi tra loro. Ad avere la peggio è stata proprio la donna che lamentava dolori al collo ed è stata trasportata in ospedale dagli operatori della Croce Verde di Jesi. Per lei solo tanto spavento ma per fortuna nessuna grave conseguenza fisica. Sul posto intervenuta anche la polizia locale per tutti i rilievi del caso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento