Sabato, 19 Giugno 2021
Incidenti stradali

Via XXIX Settembre, bus contro un palazzo: si sospetta una distrazione dell'autista

Secondo l'autista, sarebbe stato costretto alla manovra di emergenza perché l'auto si era bloccata di fronte al verde e questo lo avrebbe spiazzato. Per la ragazza alla guida della Punto lei stava semplicemente andando vero il semaforo quando ha sentito il botto

Bus schiantato

Potrebbe essere stata una pura e semplice distrazione dell’autista a causare l’incidente stradale che lunedì scorso ha portato un autobus a schiantarsi contro il palazzo della Marina Militare lungo via XXIX Settembre. E’ il sospetto delle autorità giudiziarie impegnate nelle indagini del caso. Si parlava di una possibile manovra azzardata da parte di una Fiat Punto grigia, che precedeva l’autobus lungo la corsia, al punto da costringere l’autista, un 47enne con 20 anni di esperienza sulle spalle, a sterzare per non tamponare l’auto. Secondo la versione dell’autista, sarebbe stato costretto alla manovra di emergenza perché l’auto si era bloccata di fronte al verde e questo lo avrebbe spiazzato.

Una ricostruzione plausibile. Ma tutti gli elementi raccolti dalla Polizia Municipale di Ancona, porterebbero a tutt’altre conclusioni. In primis  ci sono i 20 metri di frenata del  mezzo pubblico che lascerebbero intuire come, indipendentemente dalla manovra della macchina, l’autista potrebbe aver calcolato male i tempi di frenata. Ma sopratutto la ragazza al volante della Punto, un’anconetana di 24 anni, ha dichiarato che stava andando verso il semaforo che in quel momento era verde per svoltare in piazza Kennedy e risalire lungo corso Stamira. Nessuna manovra azzardata. E quanto detto dalla giovane è compatibile con la versione di altri testimoni, che hanno dichiarato alle autorità di aver visto la Punto ferma nella propria corsia, davanti al semaforo quando il bus ha sconquassato la via del centro storico. 

Di sicuro, si è arrivati ad un soffio dalla tragedia. Non solo perché il bus è finito a pochi centimetri da un negozio, ma anche perché in quel punto preciso a quell’ora del mattino è sempre in via vai di persone. Intanto anche la stessa Conerobus è pronta ad istituire una commissione di indagine interna per capire cosa sia successo. Intanto dall’ospedale arrivano le conferme che tutti i passeggeri stanno bene e non ha no riportato gravi traumi. Anche l’autista sta bene, anche se per ora dovrà restare a casa. Non è sospeso dal servizio fanno sapere dall’azienda,am ha bisogno di smaltire lo choc.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via XXIX Settembre, bus contro un palazzo: si sospetta una distrazione dell'autista

AnconaToday è in caricamento