Auto impazzita, schianto contro l'ex parlamentare e poi contro una famiglia: 1 ferito grave

Sono stati infatti gli amici di un ferito a dare l’allarme e a testimoniare come, nonostante quanto appena accaduto, il pirata della strada ha anche tentato di fuggire a piedi prima di essere fermato

Una delle auto coinvolte nell'incidente

Prima ha tagliato una rotatoria scontrandosi frontalmente contro l’auto di un politico e poi ha proseguito la sua folle corsa per quasi 2 chilometri prima di schiantarsi contro una seconda auto, a bordo della quale viaggiava una giovane famiglia. Poteva essere una strage il doppio scontro avvenuto questa mattina alle 12,40 circa alla Madonnetta del Pinocchio, dove sono avvenuti 2 incidenti stradali nel giro di pochi minuti. Nel primo non ci sono stati feriti. Nel secondo caso è finita all’ospedale una famiglia: il conducente, un meccanico anconetano di 36 anni, insieme alla compagna 32enne di Bolzano seduta sul sedile del passeggero e la figlia di lui di appena 8 anni seduta sul sedile posteriore. 

I soccorsi e i feriti

I primi ad arrivare sul posto sono stati gli operatori della Croce Rossa di Ancona, che hanno subito trasportato la donna al Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. Non è in pericolo di vita, ma le sue condizioni preoccupano i medici, tanto da essere stata trasferita in Sala Emergenze per operare un vistoso trauma facciale. Dopo la Rossa sono arrivate le 2 automediche del 118, 2 ambulanze della Croce Gialla di Ancona e un quarto mezzo della Croce Gialla di Falconara per soccorrere gli altri feriti. Meno grave il compagno, anche lui a Torrette. Sta bene anche la piccola, ricoverata al Salesi di Ancona. Soccorso anche l'uomo di 29 anni di Falconara che ha causato gli incidenti e che poi, con fare indemoniato, ha tentato di divincolarsi, aggredendo verbalmente gli operatori sanitari e i vigili. Tanto che poi è arrivato in ospedale ammanettato (IL VIDEO DEI SOCCORSI). 

Strage sfiorata, l’arrivo dei soccorsi e le auto distrutte nell’incidente – VIDEO

La dinamica e il primo incidente 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e diverse pattuglie della Polizia Municipale di Ancona, che stanno lavorando per ricostruire con esattezza quei minuti di follia. Secondo una prima ricostruzione, entrambi gli incidenti sarebbero stati causati dal 29enne. Il primo è avvenuto nei pressi della rotatoria dove si incrociano la Provinciale per Montesicuro, via Candia e via Madonnetta. Proprio dalla Madonnetta arrivava l’auto dell’ex Deputato della Camera Emanuele Lodolini che, insieme ai genitori, stava andando a pranzo da un amico a Candia (LEGGI L'INTERVISTA). In prossimità della rotonda, è sbucato il Fiat Fiorino bianco del falconarese, finito frontalmente contro l’auto dell’attuale membro della segreteria regionale del Partito Democratico. Quando Lodolini è sceso dall’auto, ha notato subito l'uomo in stato di alterazione psico-fisica. Il politico ha fatto per chiamare i vigili urbani, ma non ha avuto neppure tempo di alzare il telefono che l’altro si è infilato in macchina ed è sgommato in direzione Ancona. 

Il secondo incidente

L’auto impazzita del 29enne è fuggita verso via della Madonnetta, percorrendo esattamente 1,8 chilometri. Ed è in quel momento che ha incontrato la Land Cruiser della Toyota diretta verso Candia, a bordo della quale viaggiavano i fidanzati con la piccola. Un impatto violentissimo. Il boato ha richiamato un gruppo di amici che si erano ritrovati alla villa del civico 50 per trascorrere il 25 Aprile insieme. Proprio lì, dove stava andando la famiglia a bordo del fuoristrada per una giornata di festa trasformatasi in un incubo. Sono stati infatti gli amici del meccanico 36enne a scoprire come tra le lamiere ci fosse il loro amico. Hanno dato l’allarme e hanno testimoniato come, nonostante tutto quello che era appena successo, il pirata della strada avrebbe anche tentato di fuggire a piedi prima di essere fermato di peso da un vigile del fuoco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Lite temeraria, condannata la palestra chiusa da 6 mesi: ipotesi class action per i clienti

Torna su
AnconaToday è in caricamento