Incidente stradale, l'auto svolta all'incrocio poi lo schianto con la moto: muore un 18enne

Ora sono al lavoro i carabinieri di Jesi insieme ai colleghi della stazione di Moie per capire nei dettagli la dinamica dell’incidente stradale e ricostruire esattamente eventuali responsabilità

Foto di repertorio

L’auto impegna il centro della carreggiata per svoltare mentre dalla parte opposta arrivava lo scooter condotto dal giovane, che non è riuscito ad evitare l'impatto. Uno schianto violento, fatale per Giosuè Spera18 anni appena compiuti, morto a seguito dell’impatto.

Il frontale laterale è avvenuto poco dopo le 20 a Pianello Vallesina, frazione del comune di Monte Roberto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri intervenuti sul posto, l’auto si era fermata in via Madonna del Piano per svoltare all’incrocio con Contrada Molino. Una manovra consentita dalla segnaletica stradale e che presuppone l’impegno da parte dell’auto del centro della carreggiata. Ma proprio nel momento in cui l’uomo stava effettuando la manovra, dalla parte opposta è arrivata la moto da cross dal giovane. Poi l’impatto violentissimo che ha sbalzato Giosué dalla sella della sua due ruote. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Ora sono al lavoro i carabinieri di Jesi insieme ai colleghi della stazione di Moie per capire nei dettagli la dinamica dell’incidente stradale e ricostruire esattamente eventuali responsabilità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento