Scontro da brividi tra un camion e un'auto, che si è ribaltata: 2 feriti in ospedale

La strada è rimasta bloccata per 45 minuti, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza dell'asfalto, compromesso da detriti e da sostanze oleose perse dai veicoli

L'auto dopo lo scontro

Attorno alle 15,45 di oggi, la polizia locale di Falconara è intervenuta per un incidente accaduto in via Consorzio, all'incrocio con via dell'Industria. Una Dacia, condotta da una 59enne di Ancona da via dell'Industria, si è immessa via Consorzio e ha avuto uno scontro frontale con un camion, condotto da un uomo di 75 anni di Senigallia, che viaggiava verso Chiaravalle (il mezzo appartiene a una ditta di Senigallia). In seguito all'urto la Dacia è ruotata su se stessa ed è finita contro i paletti di protezione dei pedoni, mentre il mezzo pesante ha sbandato, ha urtato il muretto di un'azienda che è rimasto gravemente danneggiato, poi un'auto in sosta.

I conducenti sono stati portati all'ospedale regionale di Torrette e non sono in pericolo di vita. Sul posto oltre alla polizia locale sono arrivati i vigili del fuoco per la messa in sicurezza dei veicoli, poi i carri attrezzi per portare via i mezzi. Sono intervenute tre pattuglie della polizia locale che hanno condotto i rilievi e hanno disciplinato il traffico. La strada infatti è rimasta bloccata per 45 minuti, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza dell'asfalto, compromesso da detriti e da sostanze oleose perse dai veicoli. La dinamica esatta è al vaglio della polizia locale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento