Schianto tra auto, coinvolte tre persone: ferito anche un bambino

Le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti, ma con ogni probabilità si tratta di un frontale. Sul posto anche il personale della Croce Gialla di Ancona

I soccorsi sul posto

Incidente stradale a Belvedere Ostrense. E’ grave un uomo che viaggiava insieme ad un bambino. Quest’ultimo, per fortuna, è ferito ma non sarebbe in pericolo di vita. Dall’altra parte una persona trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Jesi.

E’ quanto accaduto sulla Strada Provinciale 17, questa mattina intorno alle 11, quando si sono scontrate quasi frontalmente due macchine. Da una parte una Ford Mondeo grigia a bordo della quale viaggiava l'uomo di 42 anni in compagnia di un bambino di 10. Entrambi sono stati trasportati con l’eliambulanza all’ospedale regionale di Ancona. L’uomo è in gravi condizioni al Pronto Soccorso di Torrette. Il piccolo, trasportato con un codice rosso per la dinamica dei fatti ma in buone condizioni, è invece stato portato da Torrette al Salesi in ambulanza. Per soccorrere i due c’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno usato un divaricatore idraulico per poter entrare nell’auto e soccorrere l’uomo e il minore, collaborato con il personale sanitario sul posto, tra cui anche il personale della Croce Gialla di Ancona. Poi si è provveduto alla messa in sicurezza dei mezzi e dello scenario incidentale.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti, ma con ogni probabilità una della due auto ha invaso la corsia, provocando un frontale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento