Anziano investito a Numana: arresto non convalidato

Secondo il giudice non ci sono gli estremi per contestare la flagranza o la semiflagranza della fuga dal luogo dell'investimento. L'avvocato: "Dai test non risulta guida in stato di ebbrezza o sotto stupefacenti"

Il tribunale di Ancona non ha convalidato l'arresto di M.L., la studentessa 23enne che all'alba del 25 dicembre ha investito e ucciso a Numana Alfio Frontalini, 79 anni: secondo il giudice non ci sono gli estremi per contestare la flagranza o la semiflagranza della fuga dal luogo dell'investimento.

Inoltre il suo difensore, l'avv. Nando Piazzolla, ha riferito che dai primi risultati dei test non emergerebbero elementi per ravvisare la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti.

Fonte: ANSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento