Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

La posizione della Tontarelli: "Nessuna stufa, abbiamo sistema riscaldamento moderno"

E' la posizione dell'azienda che dice la sua tramite un comunicato stampa

L'incendio alla Tontarelli

"Circa le informazioni apparse sugli organi di stampa in ordine alle possibili cause dell’incendio, il Gruppo Tontarelli, in attesa dell’esito delle indagini, intende precisare come il sistema di irradiazione del calore in essere nei propri siti produttivi sia moderno ed oggetto di periodica manutenzione, non risolvendosi di certo in impianti di scarso spessore come potrebbero essere dei caloriferi amovibili o delle semplici stufe a cui è stato fatto generico riferimento in talune occasioni".

E' la posizione dell'azienda Tontarelli Spa che, tramite un comunicato stampa, replica alla notizia riportata ieri rigurdo l'ipotesi a cui sta lavorando la Procura di Ancona. Una possibilità che la ditta evidentemente scarta a priori sottolineando come, proprio per la modernità e la cura dei sistemi di riscaldamento presenti, sarebbe stato anche inutile la presenza di una stufa. E poi i tanti ringraziamenti. 

"Il Gruppo Tontarelli intende inoltre esprimere la propria gratitudine ed il proprio riconoscimento ai Vigili del Fuoco, alle forze dell’ordine ed a tutte le pubbliche autorità che con il proprio tempestivo intervento hanno evitato il diffondersi delle fiamme ponendo così in sicurezza uomini e strutture. Un ringraziamento tanto più doveroso considerato che l’operato delle pubbliche autorità e la dedizione di tutti gli appartenenti al gruppo Tontarelli hanno consentito di riprendere pressoché immediatamente l’attività produttiva evitando in tal modo l’aggravarsi dei danni. Il Gruppo Tontarelli ha peraltro appreso che su quanto verificatosi sono in corso indagini da parte della competente autorità giudiziaria e ne attende con fiducia l’esito". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La posizione della Tontarelli: "Nessuna stufa, abbiamo sistema riscaldamento moderno"

AnconaToday è in caricamento